Comunicazione, Momenti

Barbara, “non” e’ successo nulla, “ma” ……

Oggi ricevo una telefonata che inizia proprio così.

Se una persona cara o un cliente inizia così, spesso vuol dire che qualcosa o è’ successo a lei o sta per succedere a te, altre volte e’ un modo alternativo per iniziare una conversazione telefonica.

Quali sono i segnali che ci fanno gridare al pericolo? Principalmente due: la negazione, “non mi è’ successo nulla”, e “ma”, l’avversativo. Se non e’ successo nulla, allora perché inizi la telefonata così e se non e’ successo nulla, come mai  proseguì con un ma?

Ragionandoci, ha detto che nulla e’ successo …….., e’ il ma dopo mette in allarme, spaventa, fa subito pensare ad un seguito poco sereno. Infatti la  telefonata ricevuta e’ stata “non mi è’ successo nulla, ma un tram mi e’ venuto addosso” …. In un secondo ho visto di tutto e di più, tranne quello che effettivamente era accaduto.

Poi ci sono persone che quando chiamano vogliono subito avvisare che stanno bene e chiamano solo per un saluto.

In entrambe i casi, e’ utile ricordare che quando parliamo usiamo parole e le parole hanno un peso. Importante e’ dare il giusto valore ad ognuna di esse. La gentilezza usata si perde con la potenza delle parole. Molti segnali di pericolo vengono lanciati così, con il rischio di agitare il prossimo, invece di rassicuralo.

Buona Vita. Barbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...