“Lo faccio dopo”. Sicuro?

Molte volte rimandiamo e rimandiamo a domani, dopo e dopo ancora e ci troviamo al nuovo anno in men che non si dica.
Che sia salute, lavoro, divertimento, saluti o auguri, capita che ci diciamo “lo faccio dopo”.

Eh, procastinazione a parte, siamo sicuri che il dopo ci sia veramente? La vita è talmente piena ditempo cose da fare che avremo sempre un dopo per tutto e più continiamo, più interagiamo con persone che vogliono i lavori per “prima”, il così detto lavori per l’altro ieri.
Il prima ed il dopo diventano pericolosi. Se non stiamo attenti ci troviamo a non avere più tempo, come si azzerasse. Facciamo, facciamo, facciamo e molto ancora rimane da fare.

Diamo le giuste priorità? Ci stiamo movendo nel modo corretto ed utile a noi? NO.
ALT!
Fermiamoci un attimo e pensiamo a cosa dobbiare fare oggi per oggi, domani per domani e così via, poi ci assicuriamo che abbiamo inserito anche dei piaceri, i così detti “voglio”.

Oggi è fatto di lavoro, di p.r., di relax, di amici, di sport, di …. molte cose. Se le programmiamo inserendole in agenda la sera prima o il giorno stesso fin dalla mattina, allora sì che siamo pronti ed operativi. Ci troviamo ad agire in anticipo e molliamo definitivamente il ritardo, la così detta acqua alla gola, l’ansia di non aver fatto tutto quello che avremmo voluto.

Tutto sarà sempre più importante di una telefonata ad un’amico, di una passeggiata per tornare a casa, di un buon libro, di un aperitivo di lavoro se non lo programmiamo prima. Tutto questo è importante tanto quanto un momento di lavoro puro, perchè solo costruendo rete sociali forti, mantendo salde le amicizie possiamo proseguire attivamente. Una rete si costruisce man mano e di pari passo con la nostra salute, il nostro benessere, la nostra cultura.

La vita è VITA, quindi un mix di impegni, lavori e vita privata.
Ricordiamoci sempre di agire fintanto che siamo in tempo.

“Chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c’è certezza” tratto dai canti carnascialeschi di Lorenzo il Magnifico, ieri, oggi e domani.

 

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: