Coach e Coaching

La parola COACHING richiama quella di COACH, carrozza …. e come la carrozza trasporta il passeggero da un luogo ad un altro, il Coach porta il Cliente (Coachee) dalla situazione attuale a quella desiderata, da uno stato di malessere psico-fisico ad uno di ben-essere, dalla definizione di propri obiettivi fino al loro raggiungimento.

Questa professione, di affiancamento alla persona, è utile sia nella vita privata sia nel lavoro, innanzitutto per se stessi, per la famiglia, per le relazioni di coppia, per i rapporti con i figli, piuttosto che per un eventuale cambio di mansioni o per una re-invenzione professionale di se stessi.

Il coach non è un terapeuta o un professionista che si concentra sul passato della persona, il coach lavora sul presente, focalizzandosi al risultato e mai al problema, lavora sul potenziale spesso inespresso. Soluzione, risultato e focus sono parti prese in esame quando ci si rivolge ad un coach, perché la sua figura è triplice e a seconda della necessità diviene un allenatore, un facilitatore o un motivatore.

Allena, facilita e motiva ad esempio a pensare diversamente e focalizzarsi alla risoluzione e mai al problema,  al pensiero positivo,  all’azione, a trovare soluzioni, a rompere gli schemi, a cambiare direzione, a liberarsi dai sensi di colpa, a scoprire le risorse nascoste innumerevoli, ad amarsi e darsi il giusto valore.

Siamo tutti meravigliosi e unici, semplicemente siamo troppo abituati  a trovarci difetti in ogni cosa e questo a lungo andare, visto che iniziamo da piccoli ad assumere questo comportamento distruttivo, ci impedisce di vedere il potenziale che siamo.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: